(da Lerici in di maggio 2022)

Nella foto: al centro le vincitrici, le greche Metaxia Gogou e Dimitra Vartholomaiou, alla loro destra le seconde arrivate, le italiane Marianna Gambuli e Speranza Savella, alla loro sinistra i terzi classificati, gli italiani Luca Taglialegne e Silvia Versolatto.

Domenica 22 marzo 2022 si è conclusa con un totale di nove prove valide la Prima Coppa Italia 420 di San Terenzo, nella foto potete vedere i giovanissimi vincitori. San Terenzo ha sempre avuto una particolare vocazione per le regate veliche, fin dalla fine della guerra per tutti gli Anni ’50 le domeniche di primavera e d’estate le barche con vela latina dei lericini e dei santerenzini si sfidavano nel nostro golfo, ma uno spettacolo come questo con 103 barche in regata, 20 gommoni per seguirle, non l’abbiamo mai neanche immaginato. Le nostre barche erano gozzi, gozzette e canotti con nomi di donna “Ghiga”, “Zai”, “Nenè”, “Nanà”, “Elet-tra”, quelli che ricordo ed erano usate quasi sempre a remi ma, per l’occasione, issavano vela e fiocco cucite in casa dalle madri e dalle mogli.

Nel 1953 è stato fondato a Lerici il Circolo Velico Erix e allora anche gli appassionati della vela di San Terenzo vi hanno aderito. Naturalmente con il circolo lo sport velico si è evoluto con nuove barche sia a deriva mobile che fissa. La Società Pescasport nella seconda metà degli Anni ’70 ha tentato di riaccendere la passione per la vela a San Terenzo organizzando “Tourbillon” aperti ad ogni tipo di barca, ma è durato poco.

Mi sono perso nei ricordi, ma dobbiamo ritornare alle nostre 420 e alla grande manifestazione che hanno regalato al nostro paese.

L’evento è nato dalla collaborazione tra la Lega Navale Italiana sez. di Lerici e 420 Uniqua Italia, soltanto un presidente coraggioso come Maurizio Moglia poteva accettare e affrontare una sfida così rischiosa, Moglia è riuscito a coinvolgere tutte le società sportive, in primis la Pescasport che ha preparato gli ormeggi per i gommoni ed ha messo in campo per tutte le operazioni i suoi soci volontari migliori, ma vorrei dire che tutta la popolazione ha partecipato con entusiasmo. Nel corso della premiazione, svoltasi in piazza Brusacà e partecipata da un numeroso pubblico, sono intervenuti i rappresentanti del Comitato Organizzatore e delle istituzioni locali per manifestare soddisfazione verso un evento che, per la prima volta, ha portato una flotta così numerosa nelle acqua del Golfo dei Poeti.

Foto di Paolo Bertirotti

Vogliamo terminare con le parole del nostro sindaco Leonardo Paoletti: “È stata una settimana intensa in cui, oltre alla competizione, sono emersi la passione di questi ragazzi per lo sport, per il mare per la vela; la grande accoglienza del borgo di questa marea entusiasta di ragazzi e l’ottima organizzazione della Lega Navale, di un evento importante che ha portato San Terenzo e Lerici sulle prime pagine di tutte le testate giornalistiche di settore e non.

Un grazie davvero sentito agli esercenti di San Terenzo che hanno accolto con gioia le iniziative e anche a Maurizio Moglia che ha portato nel nostro Golfo dei Poeti un evento di primo piano. Ai ragazzi che hanno partecipato auguro buon rientro con l’in-vito a tornare a veleggiare presto nel nostro mare”.

Sio-Ca’ (Alfredo Lupi)